Psicologo Milano

Il dottor Giacomo Santini (Psicologo Milano) si occupa di psicoanalisi, psicoterapia individuale e di gruppo,  psicologia clinica, balbuzie, psicologia del linguaggio e mette a disposizione la propria esperienza e le proprie competenze per garantire il raggiungimento di risultati importanti e apprezzabili secondo percorsi personalizzati.

Decidere di rivolgersi al dottor Giacomo Santini, permette di dedicare un po’ di tempo a sé stessi e di risolvere i possibili problemi con cui si ha a che fare e che impediscono di condurre una vita normale e serena. Alla base della psicoterapia c’è la creazione di un rapporto tra il dottore e il paziente, che in virtù della fiducia che prova rielabora il conflitto interiore, il disagio sociale o il trauma che deve affrontare così da esserne pienamente consapevole e da riuscire a ricostruire il proprio sé. Il paziente, in questo modo, trova una soluzione ai problemi che lo affliggono e, soprattutto, ha l’opportunità di scoprire delle parti di sé che non conosceva.

Il dottor Giacomo Santini ascolta ma non giudica, e proprio per questo può essere un riferimento importante per chi soffre di disordini del carattere, di attacchi di panico, di stati depressivi, di crisi di ansia, di fobie, di problemi di autostima e di molti altri disturbi. Formatosi come psicanalista tra Milano e Ginevra, ha avuto la possibilità di collaborare a progetti di ricerca che sono stati realizzati dall’Università di Parma e dall’Università di Milano. Iscritto all’Albo degli Psicologi della Lombardia, è referente per la psicoterapia per la cura delle balbuzie presso il CILD di Milano, oltre che membro dell’International Association For Relational Psychoanalysis And Psychotherapy.

Anche chi ha problemi relativi alla sfera sessuale, al rapporto con il partner nella coppia, al rendimento a scuola o semplicemente alle interazioni sociali con le altre persone può trovare nel dottor Santini un aiuto molto valido e un professionista in grado di indagare in profondità le origini, le cause, le ragioni e i motivi che hanno portato alla comparsa dei problemi, al fine di agevolarne la risoluzione e l’eliminazione.

Perchè scegliere di intraprendere un percorso di psicoterapia con Psicologo Milano?
Molte volte, nella routine quotidiana, siamo sopraffatti da problemi che ci sembrano insuperabili e ci causano disagio e chiusura alle relazioni umane, sia in ambito familiare che nei rapporti sociali; talvolta questi problemi possono dar luogo a veri e propri sintomi, come attacchi di panico o gravi depressioni.

Decidere di intraprendere un percorso di psicoterapia significa innanzitutto aver compreso che la strategia adottata per risolvere i problemi da soli non funziona, e che quindi è più opportuno affidarsi ad una persona esperta per tornare ad una vita normale. Lo psicoterapeuta, durante la sua formazione, è stato egli stesso paziente, è stato egli stesso guidato nella comprensione di sè; ha perciò la possibilità di guidare e riportare all’equilibrio il paziente che ha di fronte. Instaura con lui un rapporto di fiducia, riesce a fargli rielaborare il conflitto interiore, il trauma, il disagio sociale, rendendolo consapevole di ciò che lo blocca e riportandolo alla ricostruzione del suo sé. Particolarmente positivo è che il paziente non solo trova soluzione alle sue problematiche, ma scopre anche parti di sé che non pensava esistessero, attraverso il confronto con una persona che lo ascolta senza giudicare.

La psicoterapia risulta particolarmente efficace in pazienti che lamentano attacchi di panico, fobie, crisi d’ansia, disordini del carattere, depressione, problemi di autostima, di relazione con l’altro, di natura scolastica, di coppia e della sfera sessuale.

Le aree di competenza di Psicologo Milano sono:

  • Psicoterapia Individuale: la psicoterapia individuale si basa sull’indagine dei disturbi emotivi e sulla loro cura tramite l’adozione di strumenti psicologici ad hoc: i soggetti coinvolti sono due, vale a dire il terapeuta e il paziente. Lo strumento principale di questo approccio è il colloquio: si fa ricorso, quindi, alla riflessione e alla parola per arrivare a capire le ragioni che provocano una sofferenza o un malessere. L’approccio psicoterapeutico tenta di indagare in modo particolare le emozioni, più che le categorie relazionali, e ha l’obiettivo di determinare nel paziente dei cambiamenti di tipo strutturale mediante la maturazione dell’io e il suo rafforzamento, eventualmente con una modifica dei meccanismi patologici. Si può sostenere, pertanto, che il fine ultimo sia quello di far scaturire dei nuovi modi di entrare in relazione con le altre persone, non prescindendo da una soluzione degli eventuali conflitti psichici presenti.
  • Psicoterapia di Gruppo: lo scopo della psicoterapia di gruppo è quello di coniugare i benefici e gli effetti positivi della psicoterapia individuale con la forza del confronto e della condivisione: in pratica, il dialogo e l’interazione tra soggetti che hanno a che fare con difficoltà e situazioni critiche simili vengono considerati utili per favorire una migliore consapevolezza del disagio, e al tempo stesso per agevolare l’acquisizione di tecniche e strategie tramite le quali sia possibili riacquisire il benessere psicologico perduto. La psicoterapia di gruppo consente di incontrare la relazione duale con il terapeuta contemporaneamente ai componenti del gruppo, che ha implicita in se la solidarietà. Inoltre è la cura più funzionale contro le dipendenze (alcol, stupefacenti, gioco d’azzardo, ecc…).
  • Psicologia clinica: è tra le più importanti branche applicative e teoriche della psicologia, e presuppone la comprensione delle problematiche relazionali e psicologiche, sia dal punto di vista individuale che dal punto di vista del gruppo. Nell’ambito della psicologia clinica, ci si concentra sulla prevenzione primaria delle condizioni che potrebbero determinare un disagio sul piano relazionale o personale, ma anche sul corretto inquadramento degli elementi ambientali, personologici, contestuali e familiari che creano delle difficoltà o dei disturbi. Le applicazioni cliniche della prevenzione si abbinano alla valutazione e al sostegno psicologico, tenendo in considerazione la psicodiagnostica e facendo riferimento all’intervento terapeutico.
  • Psicoanalisi: è una teoria dell’inconscio, che nell’ambito dell’indagine relativa all’attività umana si concentra in modo particolare verso i fenomeni psichici che non rientrano nella sfera della coscienza. Questa prassi psicoterapeutica può essere utilizzata per curare i disturbi mentali e le nevrosi, ma anche molti altri generi di psicopatologie. La pratica psicoanalitica e il suo metodo si fondano sul presupposto che l’origine delle nevrosi debba essere rintracciata nell’incapacità dell’Io di prendere possesso delle idee rimosse.
  • Psicosomatica del linguaggio: pone al centro dell’attenzione le reciproche interazioni che si innescano tra la mente e il corpo, e tra la fisiopatologia umana e gli aspetti emozionali, tenendo in considerazione il linguaggio e la comunicazione verbale. Si tratta di un approccio globale nei confronti della persona, con l’uomo che viene considerato come un evento unitario per cui le funzioni fisiologiche, l’attività mentale e l’attività emotiva si sviluppano e si manifestano nello stesso momento. Ne deriva un messaggio che viene espresso in modo differente solo in apparenza, ma in realtà in maniera simile dal punto di vista analogico.

PSICOLOGO MILANO DOTT. SANTINI​